Il valore della memoria

“Tutti coloro che dimenticano il proprio passato,
sono destinati a riviverlo”
Primo Levi

L’Associazione dei Genitori del 141° Circolo Didattico di Roma intende condividere con le giovani generazioni la riscoperta del valore del passato, della memoria e della storia per poter meglio affrontare i problemi del presente e contribuire a costruire una cittadinanza attiva e responsabile. In riferimento alla Legge n. 211 del 20 gennaio 2000, che «istituisce il giorno 27 gennaio di ciascun anno quale Giorno della Memoria in ricordo delle persecuzioni e dello sterminio del popolo ebraico, delle leggi razziali, degli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte …», l’Associazione collabora con il 141° Circolo Didattico per la realizzazione di eventi ed attività che hanno come nodo centrale il ricordo della Shoah, non solo come monito perenne, ma anche come punto di partenza per meditare su ogni forma di razzismo, emarginazione e sopraffazione attuali.
Sede privilegiata delle attività è la Scuola Primaria e dell’Infanzia di Via Pollenza, 54, intitolata nel 2004 dal sindaco di Roma Walter Veltroni alla memoria dell’ultimo questore di Fiume, Giovanni Palatucci, che si adoperò per salvare migliaia di vittime dalla persecuzione nazista.
Negli anni passati sono stati realizzati incontri con testimoni, dibattiti con esperti, presentazioni di libri, mostre didattiche e laboratori.
Prossimo appuntamento è per il 31 maggio 2007, terzo anniversario dell’intitolazione, con una cerimonia a cui parteciperanno esponenti del mondo culturale, della Comunità Ebraica, delle autorità civili e religiose. In tale contesto sarà presentato il volume “La lotta per la liberazione di Roma. 8 settembre 1943 – 4 giugno 1944”, delle Edizioni Anicia Ragazzi.