Prestito librario a domicilio e comunicazione intergenerazionale

logo x web

“Politiche di inclusione e comunicazione intergenerazionale: il prestito librario a domicilio e tra istituzioni scolastiche”

I soggetti della progettazione e della realizzazione:
Rete di scuole V e IV Municipi di Roma – V Municipio del Comune di Roma – Associazione dei Genitori del 141° Circolo Didattico – ASL Roma B, Associazione Culturale Pediatri – Biblioteche di Roma, Biblioteca Mozart

La famiglia si allarga, cambia la sua struttura e composizione, aumenta la probabilità per i bambini e i ragazzi di conoscere nonni e bisnonni e persino di abitare con loro. Tuttavia la comunicazione tra le generazioni rimane difficile e problematica, la capacità di narrarsi e di ascoltarsi non sempre incontra spazi e tempi adeguati.

Indagini statistiche confermano che le persone anziane, oltre 65 anni, esprimono bisogni e desideri di formazione, ma pochi di essi si attivano per rispondere a tale esigenza; le biblioteche pubbliche, tra i luoghi di cultura e autoformazione cui gli anziani possono far riferimento, sono tra quelli meno frequentati e/o utilizzati.

Realizzazione del progetto
La realizzazione del progetto, per il primo anno di avvio e realizzazione 2007-2008, si avvarrà:
1) di risorse economiche rese disponibili da:
· V Municipio del Comune di Roma che sostiene finanziariamente il progetto;
· Associazione dei Genitori del 141° Circolo Didattico di Roma che cofinanzia il progetto.
Una FIAT DOBLò è stata scelta come particolare strumento per comunicare al territorio la funzione di attivazione del servizio di prestito librario a domicilio e di testimonianza della importanza della lettura.
Il Logo e lo Slogan, che coprono le pareti della macchina, sono stati realizzati con la compartecipazione di tutte le scuole della rete, attraverso laboratori di arte in gioco.
I laboratori delle allieve e degli allievi (creazione del logo) hanno avuto quale comune denominatore il piacere della lettura; i laboratori per gli adulti (ideazione dello slogan) si sono svolti intorno al tema del percorso della lettura nella personale linea del tempo.

2) di risorse umane, documentali e professionali rese disponibili da:
· L’esperienza didattica e formativa, le conoscenze tecniche, i documenti (libri, cd musicali, dvd, ecc.), gli strumenti (catalogo online e offline), acquisiti nel corso degli anni, dalla rete di scuole impegnate nel progetto della Biblioteca Territoriale Multimediale Scolastica “Elisabetta Patrizi”, presente nel V Municipio del Comune di Roma;
· la partecipazione attiva delle scuole della rete
· le competenze esperte e le risorse documentali della Biblioteca Mozart
· la collaborazione della Associazione dei Genitori, e l’esperienza da essa maturata nel corso degli anni, con l’apertura extrascolastica della Biblioteca Scolastica Multimediale Territoriale “Elisabetta Patrizi”
· le risorse comunicative, materiali e umane, individuate dal V Municipio, nell’ambito delle sue politiche culturali e socio assistenziali rivolte al territorio;
· Associazione Culturale Pediatri, ASL Roma B.

Obiettivi
1. Ricaduta positiva del progetto sulla organizzazione delle attività didattiche (maggiore attenzione alla lettura, al racconto di sé, alla condivisione di memorie, all’accesso di esperti nonni e bisnonni a scuola, ecc.).
2. Ottimizzazione e condivisione delle dotazioni librarie e multimediali tra i soggetti della rete interistituzionale (Istituzioni scolastiche, Biblioteca Mozart e Associazione dei genitori), e di essi con il territorio.
3. Sviluppo di una cultura dell’autonomia scolastica, attenta ai valori di equità e di uguaglianza delle opportunità per tutti, per l’intero corso della vita, nella prospettiva della formazione continua, come diritto moderno di cittadinanza e fonte di benessere, personale e sociale.
4. Integrazione nella progettazione della iniziativa “Leggere fa bene”, in corso con l’Associazione Culturale Pediatri, nell’ottica di una educazione intergenerazionale precoce e preventiva.

logo-librincontro